Cotti in Fragranza è un laboratorio per la preparazione di prodotti da forno di alta qualità, nato nel 2016 all’interno del carcere minorile Malaspina di Palermo.

Un'impresa sociale all'avanguardia che utilizza materie prime di alta qualità per una produzione made in Sicily d'eccellenza.

Quello di Cotti in Fragranza è un progetto buono, basato su una precisa etica della responsabilità, in cui i giovani coinvolti sono protagonisti di tutte le scelte, dai nomi dei prodotti alle strategie di marketing.

Cotti in Fragranza è un’impresa civile, che oltre a costituire un’importante occasione di inclusione sociale per i ragazzi del Malaspina, li chiama a prendere decisioni e a conoscere nel dettaglio il valore di ogni prodotto nonché l’impatto sociale, ambientale e territoriale del proprio operato.

Al termine del proprio percorso detentivo, infine, i ragazzi continuano a lavorare al progetto, formandosi costantemente e acquisendo sempre maggiori responsabilità.

Gli inizi

I prodotti sfornati dai ragazzi del Malaspina hanno esordito tra gli scaffali delle botteghe equosolidali nel 2017, coprendo in pochi mesi tutto il territorio nazionale, da Bolzano a Ragusa, anche grazie al supporto di GAS (Gruppi di Acquisto Solidale). Presto arrivano anche alla grande distribuzione grazie al supporto di Legacoop Sicilia Occidentale, e nel 2019 varcano i confini nazionali con diversi rivenditori in Belgio.

Sin dall’inizio del proprio percorso l’impresa sociale ha dato vita a progetti di co-marketing e partnership con cantine vinicole, come Tenute Orestiadi – il cui vino Pacenzia è stato abbinato ai frollini Buonicuore – e Masi, per la quale ha realizzato la Sbrisolona, gli Zaletti e dei frollini allo zenzero da abbinare ai propri vini. Nel 2018 viene avviata una collaborazione con il consorzio Libera Terra che ha visto l’ideazione e la produzione di un biscotto salato (Cecireddo) in esclusiva a marchio Libera, con materie prime prodotte nei terreni confiscati alla mafia.

Non solo biscotti!

Nel 2018 Cotti in Fragranza ha inaugurato un secondo nucleo operativo al di fuori dalle mura del Malaspina per dare sostenibilità all’impresa sociale aumentando il numero dei giovani coinvolti e per garantire la prosecuzione dei percorsi lavorativi all’esterno, una volta espiata la pena detentiva.

Questo nuovo polo operativo si trova all’interno dell’ex convento seicentesco di Casa San Francesco, nel cuore di Ballarò, uno spazio in cui affiancare alla produzione di biscotti dolci e salati quella di pasti per le mense cittadine e bontà fresche per catering e attività di turismo sostenibile.

È in un giardino abbandonato all’interno di Casa San Francesco, rimesso a nuovo e trasformato in un’oasi di pace, che Cotti in Fragranza decide di inaugurare il bistrot Al Fresco nel 2019. Uno scrigno verde nel cuore di Palermo in cui servire deliziose bontà dalla colazione alla cena, ma anche uno spazio per eventi, musica dal vivo e mostre fotografiche. In seguito a questa novità Gambero Rosso ha premiato Cotti in Fragranza come miglior Progetto sociale Food d’Italia per il 2019, e oggi Al Fresco fa parte dell’Alleanza Slow Food dei cuochi, grazie a un menù che esalta le materie prime del territorio, la stagionalità e l’importanza del km 0.

Il futuro di Cotti in Fragranza

Ma il lavoro dell’impresa sociale non finisce qui: grazie al sostegno di tre fondazioni private (Fondazione Con il Sud, Fondazione San Zeno e Fondazione Prosolidar) verrà realizzato uno spazio per la ricezione turistica, con 16 alloggi diversi (stanze e mini-appartamenti) all’interno di Casa San Francesco.

Il progetto prevede la formazione di operatori nel settore turistico-alberghiero, tra detenuti ed ex-detenuti (adulti e minori) e giovani migranti, che saranno impiegati per la gestione degli spazi ristrutturati, negli ambiti dell’assistenza ai clienti, gestione della struttura, pulizia e ristorazione.

I (bei) numeri di Cotti in Fragranza

Nel corso dei suoi primi 5 anni, Cotti in Fragranza ha prodotto quasi 27.000 kg di biscotti, vendendone più di 102.000 confezioni, per un totale di oltre 5 milioni di frollini, prodotti a mano uno per uno.

I numeri che preferiamo, però, sono quelli che parlano dell’impatto sociale del progetto. Dal 2016 infatti Cotti in Fragranza ha avviato ​33 percorsi professionali, tra stage, tirocini formativi, contratti a tempo determinato e indeterminato, sia all’interno del Laboratorio dell’IPM che all’interno di Casa San Francesco. Sono stati coinvolti 12 giovani dell’IPM, 9 giovani dell’USSM, 8 giovani migranti a rischio di fuoriuscita dai sistemi di tutela, 2 giovani dei Poli dei senza dimora, 1 minore accolto in comunità e 1 adulto dell’area penale.

Inoltre la collaborazione con il Tribunale di Palermo ha consentito lo svolgimento, all’interno del laboratorio, di ​9 percorsi di pubblica utilità ​aperti nella quasi totalità a soggetti con competenze nell’ambito della ristorazione che hanno apportato un contributo significativo al lavoro svolto.

I (bei) numeri di Cotti in Fragranza

0
Kg di biscotti
0
confezioni
0
milioni di frollini
0
percorsi professionali

Partner

Tutti questi obiettivi non sarebbero mai stati raggiunti senza il supporto dei nostri partner, che a vario titolo hanno sostenuto il progetto nel suo percorso:

Addio Pizzo Travel

Associazione Nazionale Magistrati

Coop Alleanza 3.0

EIT Food CLC South

Fondazione Con il Sud

Fondazione Prosolidar

Fondazione San Zeno

Garante dei detenuti – Sicilia

INAIL

Istituto Valdese

Legacoop

Libera Terra

Masi Agricola

Opera Don Calabria

Palma Nana

Tenute Orestiadi

Unicredit

Newsletter

Iscriviti per ricevere notizie freschissime e promozioni.
Per te subito uno sconto del 10%!

Il laboratorio ci impegna tantissimo, quindi non temere: ti scriveremo solo quando ne vale la pena!